I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

Ho il piacere di comunicare che giorno 7 marzo 2013 alle ore 17, presso l’Aula “R. Savagnone“ del Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo in Viale delle Scienze, edificio 9, il Prof. Ing. Antonio Chella, ordinario di robotica, dell’Università di Palermo, terrà una conferenza dal titolo: I ROBOT MUSICALI Costruire un robot in grado di suonare come un vero musicista è un sogno antico dell'uomo. Le moderne tecnologie della robotica umanoide stanno trasformando il sogno in realtà. I nuovi robot musicali non sono più confinati nei laboratori di ricerca ma si esibiscono sui palcoscenici di tutto il mondo. Recentemente anche a Palermo è stato tenuto un concerto di un pianista robot. Lo scopo delle attuali ricerche sui robot musicali è la costruzione di un robot dotato di una propria sensibilità in grado di interpretare la musica come un musicista esperto. Il seminario illustrerà lo stato delle ricerche con numerosi esempi e presenterà un progetto di robot musicale in atto presso il Laboratorio di Robotica dell'Università di Palermo. La novità, il livello del relatore, il rilievo culturale dell’argomento, la possibilità di vedere ed ascoltare alcune delle soluzioni realizzate sono ottimi motivi per partecipare.

Invio cordiali saluti.

Prof. Ing. Filippo Sorbello

Presidente sezione AEIT di Palermo 

Breve curriculum del relatore

Il prof. Antonio Chella è docente di Robotica presso l’Università di Palermo ed afferisce al Dipartimento DICGIM (Dipartimento di Ingegneria Chimica Gestionale Informatica Meccanica) della stessa Università. E’ stato presidente del Corso di Studi di Ingegneria Informatica e direttore del Dipartimento di Ingegneria Informatica. Il prof. Chella svolge la sua attività di ricerca nei settori della robotica autonoma, della coscienza artificiale e delle architetture cognitive. Nel 1998 ha fondato ed è direttore del Laboratorio di Robotica dell’Università di Palermo. Nel 2009 ha fondato ed è direttore della rivista internazionale International Journal of Machine Consciousness, censita nel database SCOPUS e dedicata agli studi scientifici della coscienza artificiale. Nel 2010 è stato tra i fondatori ed è membro del Governing Board della BICA (Biologically Inspired Cognitive Architectures) Society, società scientifica dedita agli studi sulla realizzazione di una intelligenza robotica dello stesso livello di quella umana. Nel 2012 ha organizzato a Palermo il congresso internazionale della stessa società. E’ revisore scientifico di numerosi enti di ricerca nazionali e internazionali, tra cui la Comunità Europea, la ANR francese, il CNR, il MIUR. E’ autore di oltre 200 contributi scientifici.