I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

Una prima nazionale assoluta, un balletto in prima europea, una prima per Catania, tre opere del grande repertorio del melodramma italiano, un balletto molto popolare; in tutto cinque opere e due balletti per un totale di sessanta recite. La Stagione lirica 2005 della Fondazione Teatro Massimo Bellini di Catania si aprirà il prossimo 20 gennaio 2005 con “Guntram” di Richard Strauss, opera mai rappresentata in Italia e che da lungo tempo non viene rappresentata in forma scenica. Un modo anche per colmare una lacuna della vita musicale della Sicilia visto che quasi l’intero secondo atto dell’opera fu composto alla fine del 1892 a Ramacca, in provincia di Catania, dove Strauss si trovava per un periodo di convalescenza, ospite della nipotina di Listz, sposata al conte Gravina.

Direttore e regista sarà Gustav Kuhn, con le scene di Richard Jorg Neumann e i costumi di Lenka Radecky-Kupfer; gli interpreti sono Alan Woodrow, Sue Patchell, Thomas Gazheli, Andrea Martin e Rafael Siglind. Recite: 20, 22, 23, 25, 27,29 gennaio e 1 febbraio 2005. Seguirà la prima europea del balletto “Terra Brasilis” del Centro Cultural Opera Brasilis diretto da Fernando Bicudo, una singolare carrellata sulla storia millenaria di un popolo su musiche e regia di Silvia Barbato, in scena dal 9 al 18 febbraio, con due turni “fuori abbonamento”. Il terzo titolo della Stagione riporta a Catania “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini, con la direzione d’orchestra di Alberto Veronesi e regia, scene, costumi e luci di Roberto Laganà Manoli, con Carla Maria Izzo, Gustavo Porta, Lidia Tirendi e Carmelo Caruso; dal 6 al 24 marzo, con tre “fuori abbonamento”. Seguirà la musica di Gaetano Donizetti, con “Don Pasquale”. Direttore Stefano Ranzani, regia di Marco Pucci Catena e un nuovo allestimento scenico creato apposta per il “Bellini” da Arianna Kollner, che firma scene e costumi, con Simone Alaimo, Elisabeth Norberg-Schulz, Riccardo Botta, Domenico Balzani: nove recite dal 27 aprile al 15 maggio, due in “fuori abbonamento”.

Nello stesso mese di maggio andrà in scena il balletto “Lo Schiaccianoci” di Piotr Ilic Ciaikovsky con le coreografie di Charles Jude, la direzione di Philippe Béran e la compagnia dell’Opera National de Bordeaux. Dal 20 al 29 maggio, con un “fuori abbonamento”. Alla ripresa autunnale, la Stagione proporrà uno dei grandi capolavori di Giuseppe Verdi, “Un ballo in maschera”, con il ritorno di un beniamino del pubblico catanese, il tenore augustano Marcello Giordani, affiancato da Alessandra Rezza, Stefano Antonucci, Brigitte Pinter. L’orchestra del “Bellini” sarà diretta da Renato Palumbo, la regia è di Lorenzo Mariani, le scene di Maurizio Balò e i costumi di Maurizio Millenotti. Dal 20 ottobre al 10 novembre 2005, con tre “fuori abbonamento”. La Stagione 2005 si concluderà con la prima rappresentazione a Catania di “Jenufa” di Leos Janacek. L’allestimento è del Teatro Nazionale dell’Opera di Praga con la regia di Jiri Nekvasil e la direzione d’orchestra di Jan Chalupecky.

Dal 9 al 18 dicembre. Il cartellone è stato presentato dal direttore artistico del “Bellini”, Piero Rattalino, il quale ha poi sottolineato come anche la Stagione 2005 è all’insegna della qualità e della buona amministrazione, in un panorama, quello della musica lirica in Italia, fatto di molte ombre e poche luci: “La Fondazione Teatro Massimo Bellini è economicamente sana e la presenza del pubblico ai suoi spettacoli è elevata -ha detto- Non tutte le fondazioni si trovano in Italia in questa condizione. Anche questa Stagione –ha spiegato- sarà un mix di cose nuove e cose del grande repertorio operistico”. Il commissario della Fondazione, Gaetano Pennino, ha detto che “nonostante la condizione di relativa precarietà dovuta allo stato dei teatri italiani e alla fase di transizione, il “Bellini” non ha rinunciato ad una progettazione artistica di qualità senza per questo subire scossoni amministrativi”. Annunciati anche la preparazione di due Dvd, uno de “La sonnambula” attualmente in scena, l’altro con una nuova edizione di “Norma” che verrà messa in scena nel 2007. Entrambe le opere saranno proposte nella nuova tournée in Giappone, nel 2006. La campagna abbonamenti per la Stagione lirica 2005 comincia subito. Già dal prossimo martedi 23 novembre e fino al 29 dicembre sarà possibile per gli abbonati alla Stagione 2004 esercitare il diritto di prelazione per rinnovare l’abbonamento. Dal 3 gennaio 2005 e fino al giorno del turno prescelto sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti. I prezzi resteranno invariati rispetto a quelli della Stagione lirica 2004.

Sergio Albertini