I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

Si apre con "Tosca" la stagione operistica 2004/05 del Teatro Reale di Stoccolma, col debutto quale autore delle scene di Bj'rn Brusewitz, ispirate da grafiche contemporanee, mentre la regia, affidata a Knut Hendriksen, rispetta l'ambientazione storica. Nel ruolo di Floria Tosca si alterneranno Doina Dimitriu/Lena Nordin/Gitta-Maria Sj'berg e in quello di Cavarossi i tenori Theodore Green/Cèsar Hernandez assieme a Johan Edholm/Gunnar Lundberg (Scarpia) e Ola Eliasson/Jesper Taube (Angelotti); la Royal Swedish Opera Orchestra vedrà sul podio Christian Badea/Tobias Ringborg/Martin Yates (25 recite dall'11 settembre al 17 marzo, in italiano con sottotitoli in svedese). L'opera contemporanea "Sport and Leisure" dello svedese Thomas Jennefelt su libretto di Niklas RÂdstr'm (in prima assoluta l'11 dicembre, seguita da nove, recite sino al 21 febbraio) parte dall'idea che se nella vita di qualcuno non c'è amore, e non c'è modo di trovarne attorno a sè, allora bisognerà riempire questa vita di sport e attività collegate; se oramai la vita attorno a sè è esattamente simile a quella dei reality show televisivi, bisogna avere il coraggio di scegliere tra essere o avere. Lo sport diviene allora una metafora, non un gioco. Le scene sono di Bengt Gomèr, i costumi di Annsofi Nyberg, le coreografie di Irene Hultman. Sul podio della Royal Swedish Opera Orchestra, 'sa Melldahl; gli interpreti sono Lena Hoel, Lena Nordin, Eva Sahlin, Niklas Bj'rling Rygert, Karl-Magnus Fredriksson (il giocatore di football), Lars Arvidson (líuomo che corre), Harald Nygren e Torbj'rn Lillieqvist (nei panni di Erik Satie).

Un doppio Ravel dal 12 marzo: "L'heure espagnole" e "L'enfant et les sortilèges", con due produzioni differenti. La prima, in francese con sottotitoli in svedese, avrà la regia di Karl Dunèr, scene di Jan Lundberg e costumi di Peder Freiij e avrà, tra i protagonsiti, la Conception di Anne Sofie von Otter (sostituita in alcune delle numerose recite da Marie-Ange Todorovitch), mentre per "L'enfant et les sortilèges" (in svedese, traduzione di Agneta Myrberg) la regia è affidata a Ole Anders Tandberg, che firma anche le scene, con i costumi di Maria Geber; nel ruolo del bambino si alterneranno Linda TuvÂs e Susann Vègh. Il direttore Ë Jacques Delacùte. "Evgenij Onegin" (in russo) dal 10 al 18 giugno avrà la regia di Dmitri Bertman, noto per le intense messe in scena realizzate dalla Helikon Opera di Mosca, e diretto da Alexander Lazarev; scene di Hartmut Sch'rghofer, costumi di Tatiana Tulubieva. I panni del protagonisa saranno indossati da Karl-Magnus Fredriksson, contrapposto al Lenskij di Jonas Degerfeldt; accanto a loro, la Tatjana di Maria Fontosh, l'Olga di Larissa Kostiuk, la Larina di Marianne Ekl'f, la Filipevna di Ingrid Tobiasson.

Ancora opera russa con la compagnia del Teatro Marijnskij (Opera di Kirov) di San Pietroburgo, che giunge a Stoccolma con 240 tra musicisti, ballerini, tecnici per due recite dell'opera "Il Naso" di Dmitri Sostakovic (20 e 21 agosto), sotto gli auspici del Festival Baltico e trasmessa anche in Italia via Euroradio. Dirige Valery Gergiev, mentre la regia è affidata a Jurij Alexandrov. Accanto alle nuove produzioni, le riprese. Torna quindi sulle scene del massimo teatro svedese "Capriccio" di Richard Strauss con la regia di Wilhelm Carlsson e le scene di Lars Osterbergh; Christian Badea dal podio dirige un cast composto da Gunnel Bohman, Anders Larsson, Klas Hedlund, Ola Eliasson, Ketil Hugaas, Marianne Ekl'f (dal 15 gennaio al 23 febbraio). Altra ripresa, il "Don Carlos" (versione in italiano con sottotitoli in svedese) con scene, costumi e luci di Maren Christensen, regia di Friedrich Meyer-Oertel. Il cast prevede Jaakko Ryhnen (Filippo II), Badri Maisuradze (Don Carlos), Jesper Taube (Rodrigo), Lennart Forsèn, Hans-Peter K'nig (il Grande Inquisitore), Hillevi Martinpelto/Lena Nordin (Elisabetta), Martina Dike Eboli). Sul podio Pier Giorgio Morandi e Tobias Ringborg.

Il 28 agosto va in scena a Stoccolma dopo 50 anni dall'ultima esecuzione! - la prima de "L'Elisir d'amore" per la regia di Jonathan Miller, scene e costumi di Isabella Bywater, diretto da Giancarlo Andretta (e Alberto Hold-Garrido) con Klas Hedlund/Mathias Zachariassen (Nemorino), Jeanette Bjurling/Hilde Leidland (Adina), Anders Larsson/Peter Mattei/Jesper Taube (Belcore), John Erik Eleby/Ketil Hugaas/Damon Nestor Ploumis (Dulcamara) e Elisabeth Berg/Eva Pilat (Giannetta). Prodana nev "Prodana nevsta” (ossia “La sposa rapita”) di Bedrich Smetana – in traduzione svedese – andrà in scena dal 3 settembre al 2 novembre per la regia di Hilda Hellwig diretta da Gregor Buehl (e Tobias Ringborg) con, tra gli interpreti principali, Tord Wallström andrà in scena dal 3 settembre al 2 novembre per la regia di Hilda Hellwig diretta da Gregor Buehl (e Tobias Ringborg) con, tra gli interpreti principali, Tord Wallström, Agneta Lundgren, Sara Olsson e Anders Bergstr'm In francese, dal 2 0ttobre all'8 dicembre, "Carmen" per la regia di Ann-Margret Pettersson, diretta da Tobias Ringborg e con nei quattro ruoli principali - Martina Dike, Stefan Dahlberg, Johan Edholm e Hilde Leidland. Il "Tristan und Isolde" per la regia di Hans-Peter Lehmann, edizione del 2001 andrà in scena dal 9 ottobre al 19 novembre affidato alla bacchetta di Gregor Buehl e con Richard Decker e Annalena Persson nei due ruoli del titolo. In italiano, "La Bohéme" di Puccini per la regia di Wilhelm Carlsson, diretta Johannes Fritzsch con Francesco Grollo quale Rodolfo, la Mimì di Sara Olsson, e ancora Jesper Taube, Ola Eliasson e Ketil Hugaas (dal 10 novembre al 6 dicembre). Dal 17 dicembre al 14 giugno "Il barbiere di Siviglia" (in italiano) affidato alla regia di Knut Hendriksen con Jonas Degerfeldt, Karl-Magnus Fredriksson, John Erik Eleby, Agneta Lundgren; sul podio, Tobias Ringborg. Chiusura di stagione, dal 9 al 30 aprile, nel nome di Mozart con il "Don Giovanni" (in italiano) per la regia di Stein Winge e con Peter Mattei, Hillevi Martinpelto, Sara Olsson, Klas Hedlund, Ketil Hugaas, Jeanette Bjurling, D'Arcy Bleiker e Lennart Forsèn. La Royal Swedish Opera Orchestra sarà diretta da Gerard Korsten.

Sergio Albertini