I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

La stagione 2004/2005 al Teatro Verdi di Pisa, direttore artistico Alberto Batisti, si inaugurerà domenica 19 settembre con Bruno Bartoletto al podio della Camerata Strumentale Città di Prato; accanto all’”Idillio di Sigfrido” di Wagner e alla “Pavane pour une Infante defunte” di Ravel, due ampie pagine vocali affidate al mezzosoprano Monica Baccelli, “Les nuits d’ete” di Berlioz e la camtata, da Jean Racine, di Benjamin Britten “Phaedra”. Primo appuntamento operistico, sabato 2 ottobre con la “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini, in un nuovo allestimento del Teatro del Giglio di Lucca in coproduzione coi teatri di Livorno, Pisa, Bolzano, Ravenna, Trento.

Nei panni di Cio cio san si alterneranno Hui He e Raffaella Angeletti, in quelli di Suzuki Chiara Chialli e Lorena Scarlata Rizzo, assieme ai Pinkerton di Tito Beltran/Cesare Catani e agli Sharpless di Piero Terranova/Nicola Alaimo. Dirige Giuliano Carella, regia di Wike Gramss, scene di Christoph Wagenknecht, costumi di Catherine Voeffray. Domenica 24 ottobre tocca a “Cenerentola” di Gioacchino Rossini in un nuovo allestimento del Teatro di Pisa coprodotto con Livorno e Lucca: la regia è di Simona Marchini, scene e costumi di Pasquale Grossi, dirige Alessandro Pinzauti, e tra gli interpreti, Francesca Provisionato, Giovanni Botta, Bruno De Simone, Leo An. Il 3 dicembre debutta “Acis and Galatea” di Haendel nella elaborazione di W.A.Mozart: un nuovo allestimento tra Pisa, Livorno, Lucca e Chieti affidato alla regia di Stefano Vizioli e alla direzione di Jonathan Webb; gli interpreti verranno scelti all’interno dei laboratori di CittàLirica Opera Studio 2004.

Sabato 12 febbraio altro nuovo allestimento (coprodotto con Lucca, Livorno, Rovigo, Modena, Chieti, Ravenna): si tratta de “La Gioconda” di Amilcare Ponchielli, per la regia e coreografia di Micha van Hoecke, diretta da Lukas Karytinos (il cast è in via di definizione). Sabato 19 marzo, “Il matrimonio segreto” di Cimarosa, affidato alla regia di Natale De Carolis e diretto da Marzio Conti. In aprile, fuori abbonamento, “Joseph e la strabiliante tunica dei sogni in technicolor”, musical di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber su testi dello stesso Rice, coreografie di Fabrizio Angelini, regia di Claudio Insegno, con la partecipazione di Rossana Casale. Fuori abbonamento, ad aprile, anche “Sun flower moon” spettacolo dei Momix con coreografia di Moses Pendleton.

Marino Ruatti Viganò