I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

L'Associazione Kandinskij di Palermo, Ente che organizza il Festival Concerti di Primaestate, è spiacente di comunicare al suo pubblico che il concerto del 10 luglio, che prevedeva la partecipazione del Quartetto ACRAM, è stato cancellato.

Motivo della sospensione del concerto è la mancata concessione, da parte dell'Ufficio competente della Prefettura , dell'agibilità dello Spasimo per la serata in oggetto, non avendo ottemperato, il Comune di Palermo, agli obblighi di certificazione relativi alla stabilità dell'immobile e alla sicurezza dell'impianto elettrico.

Insieme al rammarico per l'imprevista impossibilità di realizzare lo spettacolo, l'Associazione Kandinskij, avendo da parte sua assolto a tutti gli obblighi richiesti, e avendo avuto la disponibilità dello Spasimo da parte del Comune di Palermo con indicazione delle date e delle modalità di svolgimento della rassegna

DENUNCIA

La grave condizione di abbandono nella quale tutti gli operatori culturali validi di Palermo continuano a lavorare senza alcun sostegno da parte dell'Amministrazione cittadina.

Il Festival Concerti di Primaestate, pur recando il logo del Comune di Palermo, non ha mai ricevuto, in tredici anni di attività , contributi economici da parte dell'Amministrazione della città.

Nonostante le difficoltà gli organizzatori del Festival hanno fin qui sempre mantenuto un livello artistico soddisfacente garantendo al pubblico palermitano la possibilità di ascoltare musicisti di talento della nostra città spesso trascurati dalle grandi istituzioni.

Scusandoci con il nostro gentile pubblico per il disservizio procurato annunciamo l'apertura di un periodo civile contestazione che, a partire dalle ore 21,15 di oggi, 10 luglio, avrà la sua prima manifestazione nell'occupazione simbolica del palcoscenico dello Spasimo a tempo indeterminato.

Obiettivo della manifestazione è la sensibilizzazione dell'opinione pubblica nei confronti di temi quali la trasparenza amministrativa nel campo dello spettacolo e le linee programmatiche per la cultura.

Augurandoci che il nostro intervento possa rompere la cortina di silenzio che avvolge la città aspettiamo un impegno da parte del Sindaco e dell'Assessore alla Cultura della Città di Palermo per l'apertura di un tavolo di trattative intorno al tema.