I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

Al rientro dalle ferie, ci è capitato fra le mani il compact disc di Serena Lao "FRANCESCO UNA FOLLIA D'AMORE". Gli sforzi negli anni della valorosa Signora Lao, per contribuire alla sopravvivenza dei cantastorie popolari siciliani sono ben noti agli operatori culturali palermitani. Con questo CD, la Lao ci ha regalato un gioiellino, la storia di San Francesco in siciliano, linguaggio espressivo e ricco in sè.

Le musiche e i testi sono belli, ma le carte vincenti sono gli arrangiamenti e gli esecutori, Serena Lao inclusa. Dalla prima traccia "Leit Motiv" che suona come una bella colonna sonora di film (bellissimo il canto del corno inglese di Salvatore Ferraro!) a "La canzuna di la guerra" con effetti speciali di aerei, melismi arabeggianti e sottofondo jazzistico. Altro che i minimalisti di oggi che non sanno di nulla perchè privi di idee. La Lao non ha paura di citare le melodie tradizionali e rielaborarle. Particolarmente bella "La canzuna di li frati". Poi bisogna spendere una parola per la voce unica e affascinante della Lao, un incrocio fra contralto e tenore. A volte non si sa di preciso quale delle due si stà ascoltando. Bravo anche il coro e soprattutto l'utilizzo del coro nei brani.

Un bravissimo al lavoro di Antonello Messina e al lavoro di Ruggiero Mascellino come arrangiatori e esecutori. Comunque bravi tutti e grazie a tutti per avere arricchito l'eredità.