I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

Concerti

L'Associazione I Solisti in collaborazione con la Confraternita della Maria SS della Mercede Vi invitano ad un concerto lirico che si terrà presso la chiesa monumentale dell'Assunta a Palermo, Via Maqueda 55, alle ore 21.

Il programma presentato è frutto di un Laboratorio Musicale che vede alcuni dei più promettenti giovani cantanti lirici siciliani di oggi, impegnati in uno studio di brani da presentare in concorsi, in audizioni ed in esami.

al pianoforte
Clara Capozza, Beatrice Cerami, e Danilo Lombardini
Fondazione Teatro Massimo di Palermo

Con la partecipazione straordinaria del
Prof. Gaspare Cicio, clarinetto
Antonino Patti, corno
PROGRAMMA

da Die Zauberflöte di Wolfgang.Amadeus Mozart
"In diesen heilgen Hallen"
Angelo Cataldo, basso

"Ach, ich fühls"
Rosy Aliotta, soprano

da Don Giovanni di Wolfgang.Amadeus Mozart
"Batti, batti o bel Masetto"
Alina Cottone, soprano

"Vedrai carino"
Serena Castelli, soprano

"Alfin siam liberati...là ci darem la mano"
Floriana Cicio, soprano – Antonino Tranchina, baritono

da La Nozze di Figaro di Wolfgang.Amadeus Mozart
"Porgi Amor"
Luisa Filizzola, soprano

"Deh, vieni non tardar"
Alessia Acquaviva, soprano

da Linda di Chamonix di Gaetano Donizetti
"O luce di quest'anima"
Irene Circo, soprano

da La Sonnambula di Vincenzo Bellini
"Vi ravviso, o luoghi ameni"
Angelo Cataldo

"Care compagne'"
Federica Di Trapani, soprano

da I Puritani di Vincenzo Bellini
"Credea si misera"
Dario Adamo, tenore

da Anna Bolena di Gaetano Donizetti
"O Dolce guidami"
Federica Alfano, soprano

Louis Spohr
"Das heimliche Lied"
Floriana Cicio
Prof. Gaspare Cicio, clarinetto

Antonio Caldara
"Sebben Crudele"
Sofia Todaro, soprano

da Elisir d'Amore di Gaetano Donizetti
"Come paride vezzoso"
Antonino Tranchina

da I Capuleti e Montecchi di Vincenzo Bellini
"Eccomi......o quante volte"
Rosy Aliotta

da Il Pirata di Vincenzo Bellini
"Nel furor delle tempeste"
Dario Adamo

da La Forza del Destino di Giuseppe Verdi
"Pace mio Dio"
Luisa Filizzola

da Turandot di Giacomo Puccini
"Tu che di gel"
Fulvia Giannola, soprano

da Manon Lescaut di Giacomo Puccini
"In quelle trine morbide"
Irene Savignano, soprano

da La Bohème di Giacomo Puccini
"Quando m'en vo'"
Francesca Rubino, soprano

Charles Camille Saint-Saens
"Romance"
Antonino Patti, corno

da La Juive di Fromental Halévy
"Sì la rigueur et la vengeance"
Angelo Cataldo

da Carmen di Georges Bizet
"C'est des contrebandiers"
Federica Alfano

da Dinorah di Giacomo Meyerbeer
"Ombre légère'"
Federica Di Trapani

Giovani talenti all'opera! L' Associazione I Solisti con la collaborazione della Confraternita della Maria SS della Mercede Vi invitano al concerto "Mostly Mozart... Mozart soprattutto!" che si terrà sabato 27 luglio 2013 presso la Chiesa Monumentale dell'Assunta, via Maqueda 55 a Palermo, alle ore 20. Ingresso gratuito.

PROGRAMMA
da Die Zauberflöte
"In diesen heilgen Hallen"
Angelo Cataldo, basso

da Le Nozze di Figaro
"Voi che sapete"
Valentina Ragusa, soprano

"E Susanna non vien ..... Dove sono i bei momenti"
Grazia Sinagra, soprano

"Porgi amor"
Fulvia Giannola, soprano

"Hai già vinto la causa"
Salvatore Grigoli, baritono

"Deh, vieni non tardar"
Francesca Rubino, soprano

Musica da camera
" Oiseaux, si tous les ans "
Irene Circo, soprano

" Un moto di gioia "
Serena Vitale, soprano

" Ridente la calma "
Floriana Cicio, soprano

"Das Lied der Trennung"
Federica Alfano, soprano

"Nun liebes Weibchen"
Floriana Cicio – Antonino Tranchina, baritono

da La Clemenza di Tito
"Non più di fiori"
Luisa Filizzola, soprano

"S'altro che lacrime"
Francesca Rubino, soprano

Alessandro Scarlatti
"Se Florindo è fedele"
Sofia Todaro, soprano

"Sento nel core"
Giorgia Ferrara, soprano

da Ascanio in Alba
"Dal tuo gentil sembiante"
Federica Di Trapani, soprano

da Die Zauberflöte
"Der Vogelfänger bin ich ja"
Antonino Tranchina

"O Isis und Osiris"
Angelo Cataldo

"Ach, ich fühls"
Rosy Aliotta, soprano

da Don Giovanni
"Ah chi mi dice mai"
Irene Savignano, soprano

"Alfin siam liberati...là ci darem la mano"
Floriana Cicio – Antonino Tranchina

"Madamina, il catalogo è questo"
Salvatore Grigoli

"Non mi dir"
Federica Alfano

Organizzato dall'Accademia Nazionale della Politica in collaborazione con l'Associazione I Solisti di Operalaboratorio, il concerto fa parte del progetto culturale SICILIA: PICCOLA, GRANDE PATRIA III° Rassegna di Cinema, Lirica e Teatro.

LE PAZZIE NELLA LIRICA:
Scene di gelosia, sonnambulismo, disperazione e colpevolezza.

"Il teatro lirico condivide con quello di prosa la proprietà fondamentale di offire a chi lo sappia ascoltare e capire, un'inesauribile varietà di esperienze di vita.
Ma il teatro è anche magìa ed è proprio questa che senza ombra di dubbio crea il fascino dell'opera lirica. Con l'aiuto della musica tale magìa riesce a liberare dalla stretta del realismo, la pazzìa, le illusioni, l'amore, l'odio, la disperazione di tutti i personaggi e di tutte le vicende storiche e d'invenzione..."

Antonella Taormina © 2007

da IL CAPPELLO DI PAGLIA DI FIRENZE
di Nino Rota
"E' una cosa incredibile"
Salvatore Grigoli, baritono

da MACBETH
di Giuseppe Verdi
"Come dal ciel precipita"
Ugo Guagliardo, basso

"Ah, la paterna mano"
Giulio Giuseppe Pelligra, tenore

"Una macchia è qui tutt'ora"
Maria Grazia Bonelli, soprano
Enrico Maida, pianoforte

da UN BALLO IN MASCHERA
di Giuseppe Verdi
"Ma se m'è forza perderti"
Nunzio Gallì, tenore

da LA TRAVIATA
di Giuseppe Verdi
"E' strano...sempre libera"
Enrica Mistretta, soprano

da LA MEDIUM
di Gian carlo Menotti
"Paura? Avrei paura?"
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

da I PURITANI
di Vincenzo Bellini
"Qui la voce sua soave"
Valentina Vitti, soprano

da LUCIA DI LAMMERMOOR
di Gaetano Donizetti
"Tombe degli avi miei"
Vincenzo Bonomo , tenore

"Ardon gli incensi"
Claudia Munda, soprano - Giusy Tumminaro, flauto

da SEMIRAMIDE
di Gioacchino Rossini
"Si...vi sarà vendetta"
Ugo Guagliardo, basso

al pianoforte
Clara Capozza
Danilo Lombardini
Enrico Maida

Direttore del Progetto Culturale
"Sicilia Piccola Grande Patria"
On. Bartolomeo Sammartino
Assemblea Regionale Siciliana

La Rassegna Lirica è curata da Elizabeth Smith

Sala Giorgio Strehler Teatro Biondo
"MOZART MAESTRO E RIVOLUZIONARIO"
in occasione del 250° anniversario della nascita
Il genio attraverso la sua musica da camera.

Organizzato dall'Accademia Nazionale della Politica in collaborazione con l'Associazione I Solisti di Operalaboratorio, il concerto fa parte del progetto culturale SICILIA: PICCOLA, GRANDE PATRIA II° Rassegna di Cinema, Lirica e Teatro.

I° Tempo
Rondo in re maggiore K.485
Rondo in la minore K.511
Massimo Bentivegna, pianoforte

"Wer ein Liebchen hat gefunden"
Marco Filippo Romano, baritono
"Das Veilchen"
Simona Naso, soprano
"Als Luise die Briefe
ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte"
Valeria Tornatore, mezzosoprano

"Nun, liebes Weibchen"
Valentina Vitti, soprano - Marco Filippo Romano

"Oiseaux, si tous les ans"
Federica Alfano, soprano
"Dans un bois solitaire"
Giulio Giuseppe Pelligra, tenore

"Das Bandel"
Valentina Vitti – Giulio Giuseppe Pelligra - Marco Filippo Romano

"Caro mio Druck und Schluck"
Valentina Vitti – Valeria Tornatore
Giulio Giuseppe Pelligra – Marco Filippo Romano

II° Tempo
Sonata in la minore K.310
Massimo Bentivegna

"Grazie agl'inganni tuoi"
Valentina Vitti – Giulio Giuseppe Pelligra - Marco Filippo Romano
"Un moto di gioia"
Luisa Saitta, soprano
"Ridente la calma"
Valeria Tornatore

I Sei Notturni K.V.346
"Luci care, luci belle"
"Se lontan ben mio tu sei"
"Due pupille amabili"
"Più non si trovano"
"Ecco quel fiero istante"
"Mi lagnerò tacendo"

Valentina Vitti – Oriella Di Noto, soprano
Maurizio Lo Piccolo, bassobaritono
Francesco Palmisano, violino I° – Mattea Saladino, violino II°
Giorgio Garofalo, violoncello

La musica da camera costituisce una parte non meno importante dell'opera di Mozart e diversi brani composti per pochi o pochissimi elementi sono tra i più apprezzati ed eseguiti di questo genere musicale. Mozart scrisse sonate per violino e pianoforte, quartetti per archi, di cui soprattutto i primi risentono dell'influenza di Joseph Haydn. E poi sonate per pianoforte, per trio, quartetto e quintetto, musica per archi e fiati per orchestre di varie dimensioni Ma il repertorio vocale costituisce un patrimonio quasi incalcolabile. La sua inesauribile sorgente d'invenzione melodica, oltre a dar vita a perfetti capolavori quali le opere liriche e la musica sacra, trovò modo di manifestarsi anche in altre forme: l'aria da concerto su testo italiano; il canone, sia nella forma seria che in quella di divertimento licenzioso; il gaio genere dei duetti, terzetti, quartetti; il Lied. I Lieder di Mozart se da un lato riflettono e in un certo senso coronano tutte le esperienze liederistiche della Vienna della seconda metà del Settecento, dall'altra parte rappresentano un primo passo verso il lirismo di Schubert anche se l'elemento drammatico è ancora preponderante. Come nel caso del lied "Als Luise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte" ( Quando Luisa bruciò le lettere del suo amante infedele) composto nel maggio 1787. Dello stesso anno è pure un lied di grande intensità "Abendempfindung" (Sentimento della sera) dove risulta geniale il modo con cui Mozart ha trattato le diverse strofe, qui unendo, là disgiungendo, ma sempre abilmente modulando una medesima atmosfera di fondo. Agli anni giovanili risalgono la canzonetta "Ridente la calma" e le ariette "Oiseaux, si tous les ans" e "Dans un bois solitarie". L'origine di alcuni duetti, terzetti e quartetti vocali dal contenuto gaio e scherzoso è da ricercare in alcune vicende personali e familiari. Nella primavera del 1789 Mozart si recò a Berlino su invito del principe Carl Lichnowsky . Kostanze, costretta a rimanere a casa, fu ammansita con una buona dose di umorismo; ricevette infatti il quartetto comico "Caro mio Druck und Schluck" . Il testo, che utilizza termini familiari e battute di opere italiane, è dello stesso Mozart come anche quello del terzetto " Das Bandel", mentre Schikaneder è l'autore del testo del duetto comico "Nun, liebes Weibchen". Una melodia , forse di derivazione italiana, fornì a Mozart lo spunto del terzetto "Grazie agli inganni tuoi" su testo di Metastasio, che è anche l'autore dei testi dei deliziosi "Notturni" per due soprani e basso. L 'originale accompagnamento per tre strumenti, si sposa a meraviglia con il timbro delle voci. Attraverso un ascolto attento è dunque possibile ritrovare i segni della genialità di Mozart anche nella sua produzione cameristica, che contiene, come uno scrigno, piccole e grandi gemme frutto sempre di un'immensa capacità creatrice.
Antonella Taormina © 2006

al pianoforte
Massimo Bentivegna – Luca Policarpo

Costumi
Sartoria Teatrale Pipi

Direttore del Progetto Culturale
"Sicilia Piccola Grande Patria"
On. Bartolomeo Sammartino
Assemblea Regionale Siciliana

La Rassegna Lirica è curata da Elizabeth Smith

Il concerto presenta una raccolta di canti tradizionali natalizi, eseguiti a cappella, provenienti da tutto il mondo con il racconto natalizio in lingua siciliana.

Maestro del Coro: Salvatore Scinaldi
Voce Recitante: Marco Filippo Romano
Voci soliste: Valentina Vitti, Giacoma Sgroi, Giulio Giuseppe Pelligra, Danilo Lombardini, Emanuele Genovese, Ugo Guagliardo ed Elizabeth Smith.