I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

Concerti

L'opera francese sviluppa i generi contrapposti del Grand Opéra (con messe in scena sfarzose e balli) e dell'Opéra comique (con i dialoghi parlati), ciascuno legato a un teatro parigino. Con la seconda metà del secolo si impone però un nuovo genere intermedio, l'Opéra lyrique.

PROGRAMMA

Sonata per clarinetto e pianoforte in mi B maggiore, op.167
di Camille Saint-Saens
Erista Filippone, clarinetto - Clara Capozza, pianoforte

da LAKME' di Leo Delibes
"Lakmé, ton doux regard se voile"
Salvatore Grigoli, baritono

da SAMSON ET DALILA di Camille Saint-Saens
"Mon coeur s'ouvre à ta voix"
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

da LES PECHEURS DE PERLES di Georges Bizet
"L'orage s'est calmè"
Marco Filippo Romano, baritono

da AMLET di Ambroise Thomas
"O vin, dissipe la tristesse"
Amelia Imbarrato, mezzosoprano

da FAUST di Charles Gounod
"Air des bijoux"
Enrica Mistretta, soprano
"Salut! Demeure chaste et pure"
Vincenzo Bonomo, tenore

da MIGNON di Ambroise Thomas
"Connais-tu le pays"
Livia Cintioli, mezzosoprano

da WERTHER di Jules Massenet
"Pourquoi me reveiller"
Nunzio Gallì, tenore
"Ces lettres!"
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

da LES CONTES D'HOFFMANN di Jaques Offenbach
"Les oiseaux
Valentina Vitti, soprano
"Barcarolle"
Federica Alfano, soprano - Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

da CARMEN di Georges Bizet
"C'est des contrebandiers"
Caterina Ilardo, soprano
"La fleur"
Giulio Giuseppe Pelligra, tenore

da DINORAH di Giacomo Meyerbeer
"Ombre légère qui suis mes pas"
Claudia Munda, soprano - Giusy Tumminaro, flauto

al pianoforte
Clara Capozza
Antonietta Grammatico
Danilo Lombardini

Presentazione
Amelia Imbarrato

Associazione I solisti di Operalaboratorio ringrazia:

Prof.ssa Antonina Alessi
Prof.ssa Patrizia Pace
Conservatorio di Musica di Stato "V. Bellini" di Palermo

Associazione Lindenbaum
presidente Dott.ssa Amelia Imbarrato

Extroart Palermo
Sig. Ludovico Gippetto

Organizzato dall'Accademia Nazionale della Politica in collaborazione con l'Associazione I Solisti di Operalaboratorio, il concerto fa parte del progetto culturale SICILIA: PICCOLA, GRANDE PATRIA III° Rassegna di Cinema, Lirica e Teatro.

"...Ripercorrere la storia della famiglia Florio significa rendere conto di una parabola che, nel corso di un secolo, li vede partire nel 1801 da Bagnara Calabra come semplici mercanti, diventare protagonisti assoluti del loro tempo e decadere in un tramonto dorato e tragico. Il mito dei Florio si identifica con gli anni in cui la famiglia raggiunse l'apogeo di immagine e d'influenza e cioè quando Ignazio Florio Junior (1868 - 1957) successe al padre Ignazio e nel 1893 sposò la nobile e bella Franca Jacona di San Giuliano (1873 - 1950). Donna di straordinaria bellezza, donna Franca, come la chiamava D'Annunzio nelle sue lettere, era ammirata in tutta Europa. Amica, appunto di D'Annunzio, ma anche di Leoncavallo e Caruso, fu l'animatrice della vita mondana e culturale di Palermo. Assieme al marito frequentò i salotti dell'aristocrazia europea e le corti reali di Vittorio Emanuele di Savoia, del Kaiser Guglielmo II e dell'imperatore d'Austria. Donna Franca e Ignazio Junior inaugurarono il 16 maggio 1897 il Teatro Massimo, la cui costruzione era stata iniziata da Ignazio Florio Senior, assistendo alla rappresentazione del Falstaff di Giuseppe Verdi.....dopo l'inaugurazione del Teatro Massimo si continuò a fare musica anche in altri teatri palermitani, il bellini, il nuovo Politeama Garibaldi, al Biondo, al nazionale e al Finocchiaro. Numerosi anche i circoli, le case nobiliari e le chiese dove si faceva musica abitualmente.........Vivace e diversificata era dunque la vita musicale della Palermo dei Florio, colonna sonora di quella splendida società che sembrava non dover mai tramontare....."

Antonella Taormina

Ricordo dell'Esposizione Nazionale di Palermo 1891
"Polka per pianoforte" di Carlo Graffeo
Clara Capozza, pianoforte

di Francesco Paolo Neglia
"Come quel fior!"
Salvatore Grigoli, baritono

di Alfredo D'Asdia
"Sgomento"
Enrica Mistretta, soprano
"Il linguaggio dei fiori"
Salvatore Grigoli, baritono
"Ninna nanna della Bambola"
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

di Gaetano Donizetti
"Bedda Eurilla già la scena"
Vincenzo Bonomo, tenore

di S. Messina - Averna
"Un sogno"
Claudia Munda, soprano

di Stefano Gentile
"Ucchiuzzi niuri"
Luisa Filizzola, soprano

di P. Dotto Pollaci
"O Passareddu"
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

di Benedetto Morasca
"Mare d'Incanto"
Vincenzo Bonomo, tenore
"Rosa"
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

di Giuseppe Mulè
"Pianto antico"
Enrica Mistretta, soprano

dalla Baronessa di Carini
"Dolce notte lunare...scende dal cielo una nuvola d'oro"
Claudia Munda, soprano -
Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

di Stefano Donaudy
"Amorosi miei giorni"
Giulio Giuseppe Pelligra, tenore
"Amor mi fa cantare"
Valentina Vitti, soprano
"Ah, che odor di buono..."
Rosolino Claudio Cardile, tenore
"Vorrei poterti odiare"
Valentina Vitti, soprano
"Quando il tuo diavol nacque"
Federica Alfano, soprano
"Cuor mio, cuor mio non vedi..."
Rosolino Claudio Cardile, tenore
"Amor s'apprende"
Valentina Vitti, soprano - Federica Alfano, soprano
"O del mio amato ben"
Giulio Giuseppe Pelligra, tenore

di Alfredo D'Asdia
"Ultima Rosa"
di Francesco Paolo Tosti
" Ninon"
"A vucchella"
Rosalia Lo Coco, mezzosoprano

di Gino Marinuzzi
arr. di Fabio Ciulla
"Tornano le rose"
Claudia Munda, soprano - Enrica Mistretta, soprano
Rosalia Lo Coco, mezzosoprano - Lorena Scarlata Rizzo, mezzosoprano

al pianoforte
Clara Capozza
Fabio Ciulla

Direttore del Progetto Culturale
"Sicilia Piccola Grande Patria"
On. Bartolomeo Sammartino
Assemblea Regionale Siciliana

La Rassegna Lirica è curata da Elizabeth Smith

Nell'ambito del progetto culturale "SICILIA PICCOLA GRANDE PATRIA" 1° RASSEGNA D'ARTE Cinema, Lirica, Teatro progettato dall'Accademia Nazionale della Politica, l'Associazione I Solisti di Operalaboratorio presentano "LA PREGHIERA NELL'OPERA" momenti spirituali nella lirica.

"Dalla sacerdotessa pagana "Adalgisa" della NORMA di Vincenzo Bellini , nostro amato compositore siciliano al cattolicesimo di SUOR ANGELICA, di "Micaela" nella CARMEN, di "Desdemona" in OTELLO, passando per gli Ebrei della JUIVE di Halevy e del NABUCCO di Verdi, vogliamo presentare una rassegna dei brani in cui la dimensione religiosa testimonia quanto il rapporto con l'Assoluto sia stato importante per i compositori nella stesura delle opere. Con questa scelta vogliamo inoltre sottolineare il ruolo fondamentale che la nostra Sicilia ha avuto nell'ospitare culture e credi diversi e nell'essere stata capace di operare una mediazione che, per quanto rispettosa del diverso, tuttavia ha protetto e mantenuto il proprio".

Ugo Guagliardo

Con la partecipazione di Maria Grazia Bonelli, Natasa Katai Ciappa, Lorena Scarlata Rizzo, Valentina Vitti, Oriella Di Noto, Nunzio Gallì, Giulio Giuseppe Pelligra, e Ugo Guagliardo. Al pianoforte Clara Capozza, Danilo Lombardini, Enrico Maida e Salvatore Scinaldi. Direttore del Coro Fabio Massimo Ciulla.

Progetto Culturale dell'On. Bartolomeo Sammartino, Assemblea Regionale Siciliana
Rassegna Lirica a cura di Elizabeth Smith

La preghiera, simbolo del rapporto intimo fra l'uomo e Dio. Il teatro lirico, in quanto rappresentativo dell'uomo e il suo mondo, riserva ampio spazio dedicato a questo rapporto intimo e speciale in tutte le sue forme. Dalla piccola Micaela nella CARMEN di Bizet che prega per coraggio e protezione di fronte alla sua paura, alla madre cieca nella GIOCONDA che benedice e dona il suo rosario, la tradizionale "Ave Maria" di Desdemona in OTELLO, le preghiere degli ebrei in NABUCCO, la condannata Beatrice di Bellini. Preghiera: momento intimo, di raccoglimento, tal volta di disperazione. Momento personale, ma anche collettivo, corale.

Con la partecipazione dei cantanti Rosanna Ballotta, Roberta Caly, Oriella Di Noto, Caterina Ilardo, Lorena Scarlata Rizzo, Giacoma Sgroi, Valentina Vitti, Domenico Bellantone, Giovanni Bellavia, Ugo Guagliardo, Giulio Pelligra. Al pianoforte Clara Capozza e Salvatore Scinaldi. L'Ensemble Vocale I Solisti di Operalaboratorio diretto da Salvatore Scinaldi.

Il concerto "LA SICILIA LIRICA" è stato ideato e realizzato in collaborazione con l'Accademia Nazionale della Politica, sull'idea progettuale dell'On. Bartolomeo Sammartino, deputato all'Assemblea Regionale Siciliana per la I° Rassegna D'Arte - Cinema, Lirica, Teatro SICILIA: PICCOLA, GRANDE PATRIA ospitato al Teatro Stabile Biondo di Palermo dal gennaio al maggio 2005.

Il concerto ha avuto luogo il 10 agosto 2005 presso il Castello di Carini (Pa) con il contributo dell'Assessorato del Turismo, Comunicazioni e Trasporti - Regione Siciliana e con il patrocinio del Comune di Carini.

Il Concerto "LA SICILIA LIRICA" presenta arie, musiche e libretti di autori siciliani, la Sicilia protagonista. Gli artisti includevano soprani Natasa Katai Ciappa, Valentina Vitti, Claudia Munda, mezzosoprani Lorena Scarlata Rizzo e Valeria Tornatore, tenori Giulio Giuseppe Pelligra e Nunzio Gallì e baritono Marco Filippo Romano. Musiche di A. Scarlatti, D'Astorga, Donaudy, Scinaldi, Bellini, Mulè, Mascagni, e Rossini.

Al pianoforte Danilo Lombardini e Luca Policarpo.